Fiducia nella Realtà

*

Quando non siamo sufficientemente recettivi, aperti e disponibili alla Verità è perché spendiamo la nostra energia nell’identificazione, nelle emozioni negative, nell’atteggiamento critico, nel sospetto, nel mentire, ed in altri comportamenti di questo genere. Se ci osserviamo, non abbiamo quasi mai fiducia nella realtà e ancor meno negli altri; siamo sempre in emergenza, con la paura che prima o poi qualcosa debba accadere; questo stato da primate è puramente istintuale, e poco umano. Se riusciamo ad arrestare questo spreco di energia, saremo più sinceri, più aperti alla Realtà.

Il significato conferisce forza, e quanto più questo Lavoro avrà significato per noi, tanto più lo si affronterà emozionalmente senza paura di perdere qualcosa o di soffrire, e tanto più si acquisterà chiarezza e Forza da esso. Perché la forza maggiore deriva dal Risveglio delle naturali attività di desiderio, volontà e sentimento, centro Vitale Emozionale dell’uomo.

Se potessimo, con la volontà o col desiderio o con l’intenzione, divenire più recettivi, più aperti e disponibili alla Verità (sensibilità emozionale), molte cosa sarebbero diverse: la Realtà percepita dai centri vitali, senza le elaborazioni psicologiche automatiche, si sperimenta così com’è, Viva, Abbondante, Vera.

*

Hermes

 

 


Immagine in apertura di miroha (link)

Precedente Coltivare l'Essenza Successivo Il Suono di Gea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.